La sua attività è paragonabile ai più comuni farmaci sedativi, ma con molti meno effetti collaterali.
È indicata in caso di stress, nervosismo, ansia, tensione nervosa.
Viene impiegata per indurre il sonno, in modo naturale e senza spiacevoli sensazioni al risveglio.
È utile nelle distonie neurovegetative, nell’esaurimento nervoso e nella depressione, come trattamento complementare.
È stata usata anche per prevenire le crisi epilettiche, in affiancamento a farmaci specifici.
Ha anche azione antidolorifica che la rende utile in caso di dolori sia viscerali che osteoarticolari e nelle sciatalgie.
Si utilizza anche per uso esterno come antidolorifico per contusioni e nevralgie.