Lakshmi del Pantheon delle divinità Indù è la dea dell’abbondanza, della prosperità e della ricchezza.
Con Saraswati e Parvati formano la santa trinità delle Shakti, le tre potenze cosmiche e rispettivamente le consorti di Brhama, Shiva e Vishnu.
Proprio a Vishnu ha donato amore eterno in ogni incarnazione e il loro rapporto è considerato ancora oggi il paradigma dei rituali di buon auspicio e delle cerimonie per gli sposi Indù.
Nelle sue quattro braccia sono rappresentati i quattro obbiettivi dell’umanità, Dharma, Artha, Kama, Moksha.
Mentre due mani afferrano due fiori di loto che simboleggiano la purezza nelle avversità della vita, un’altra regge un vaso colmo di ricchezze.
La mano come una mudra simboleggiano le ricchezze sia materiali che spirituali, mentre la quarto mano tesa riversa compassione e la donazione all’umanità.