Il primo a cui si fa appello e il più amato è Ganapati, Ganesha, Vinayaka.
Ogni cerimonia e rituale induista inizia con l’invocazione di questa divinità.
Il trasloco in una nuova casa, l’inaugurazione di un nuovo progetto o di un’impresa potrebbero essere costellati di pericoli se prima non ci si propizia Ganesha.
Ganesha, il Dio dalla testa di elefante è la divinità della saggezza e dell’acume, è anche adorato come colui che rimuove gli ostacoli , difende le buone azioni e semina difficoltà sul cammino dei malvagi.